Progetto "Senti che buono!" (UICI RE)

"Senti che buono!"

Impariamo a conoscere e valutare i prodotti del nostro territorio trasformando le nostre peculiarità in risorse.

Da Gennaio 2020, fino a giugno, la sezione, con la collaborazione di Eno-one srl (www.enoone.com), ha intenzione di organizzare un percorso di avvicinamento ad alcuni prodotti enogastronomici tipici del territorio con la possibilità, per i partecipanti, di apprendere le conoscenze di base e gli strumenti utili per poterli riconoscere ed apprezzare, imparando a valutarne le caratteristiche.

Il percorso, aperto ai soci e ad alcuni volontari, sarà composto da una serie di incontri tematici, undici lezioni teoriche e quattro visite guidate presso aziende del territorio, destinati sia a soggetti normodotati sia a soggetti con disabilità sensoriale (non vedenti e ipovedenti) che si svolgeranno fra gennaio e giugno 2020.

Il prodotto tipico e l’affascinante mondo dell’enogastronomia di cui è parte vitale, diventa quindi strumento e fulcro di esperienze che, oltre ad avere effetti positivi sulle persone direttamente coinvolte, intendono trasmettere conoscenza e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche della disabilità.

Le persone affette da cecità o da grave ipovisione affrontano molte difficoltà nella gestione della loro quotidianità, con ricadute negative sulla partecipazione alla vita sociale, pertanto questo progetto intende favorire in primis l'incontro fra persone. Obiettivo primario del progetto è dunque quello di consentire, anche attraverso la partecipazione ad eventi conviviali e culturali, occasioni di socializzazione e confronto utili a combattere l’isolamento. Ma non solo: considerando risorse l’ottimo utilizzo dei loro altri quattro sensi, lavorando in prevalenza con gusto ed olfatto, il progetto intende favorire l'avvio di un percorso di formazione e crescita personale basato sull’acquisizione di conoscenze specifiche, spendibili nell’ambito delle relazioni famigliari e di comunità.

Il percorso vedrà il coinvolgimento, in qualità di docenti, di esperti specializzati del settore come: enologi, assaggiatori, agricoltori e produttori che effettueranno gli interventi oralmente nella sala riunioni messa a disposizione dalla Sezione UICI, avvalendosi per la parte teorica di appunti e slides (fornite ai partecipanti in formati accessibili unitamente alle registrazioni delle lezioni) e per la parte pratica di bicchieri in vetro per il vino, bicchierini per aceto e olio, piattini, tovaglioli, sputavino.

In occasione delle visite guidate, organizzate mediante l’utilizzo di un pullman per gli spostamenti, saranno coinvolti, oltre ai docenti, coltivatori diretti, viticoltori, allevatori, casari, che apriranno le porte delle loro aziende al gruppo e racconteranno in dettaglio tempi e modalità delle specifiche attività e le caratteristiche dei vari prodotti (vini, aceti, oli, formaggi, ecc...).

Il percorso è aperto ad un numero massimo di 15 partecipanti

È in fase di elaborazione il calendario degli incontri, che avranno cadenza settimanale e durata di 2 ore ciascuno (teoria e pratica), da novembre fino a primavera. Il percorso si compone di undici incontri tematici (7 sui vini, 1 sugli oli, 1 sugli aceti e 2 sui formaggi) e quattro uscite didattiche (cantina/vigneto, acetaia, latteria, oleificio/uliveto), programmate tenendo conto della stagionalità dei prodotti e dei processi produttivi. Ai corsisti verrà consegnato materiale didattico nei formati accessibili (digitale, cartaceo, caratteri ingranditi, Braille, audio) e, al termine del percorso, un attestato di partecipazione. Durante le uscite, oltre all'attività informativa rivolta ai partecipanti, verrà favorito lo scambio di esperienze con gli specialisti del settore e la condivisione delle esigenze dei "consumatori" più in difficoltà, al fine di ragionare insieme su soluzioni che migliorino la vita di tutti.

Per maggiori informazioni potete chiamare la sezione al numero 0522 435656